Sostegno a distanza nelle Filippine

 

Il contesto

Le Filippine sono un’insieme di isole a sud del Giappone. Lo sviluppo economico è lento e pur godendo di una certa stabilità interna non riesce ancora a raggiungere lo standard dei paesi confinanti. Tra i problemi più gravi e urgenti c’è la crescita vertiginosa delle metropoli dove affluiscono masse di persone che abbandonano le campagne sperando in un posto di lavoro. Da qui l’immediata conseguenza della nascita di quartieri affollati e la costruzione di case fatiscenti e abusive con materiali come lamiere, cartoni, compensato, paglia. Le attività per la sopravvivenza sono le più diverse, ognuno cerca di arrangiarsi. I più fortunati hanno trovato anche un’occupazione fissa, ma con uno stipendio da fame.

 

Il progetto

Nella periferia di Manila ai religiosi dell’Opera Don Calabria di Verona venne affidata un’area utilizzata come discarica di rifiuti e sulla quale era costruita una piccola cappella. L’attenzione principale venne subita indirizzata verso i numerosissimi bambini privi di alimentazione, cure mediche, istruzione. La maggior parte delle famiglie erano, infatti, impegnate nel recupero di materiale di riciclaggio nella discarica, cosa che non garantiva assolutamente un reddito sufficiente ad una vita dignitosa. Nel lavoro inoltre venivano impiegati anche i bambini. Fame, malattie e ignoranza avevano come conseguenza un tasso di mortalità infantile molto alto.
Ora la discarica è stata chiusa ma permangono numerosi problemi abitativi ed economici. La presenza di un numero elevatissimo di bambini ha indotto i missionari a costruire due asili e una scuola elementare dove possono accedere i bambini delle famiglie più povere.

 

Paese: Filippine
Città: Manila
Codice identificativo: F
Partner di progetto: Opera don Calabria
Scheda progetto: scarica il documento