Sostegno a distanza in Argentina

 

Il contesto

L’Argentina negli ultimi anni è alle prese con una crisi economica molto pesante che sta mettendo in ginocchio l’intero Paese: recessione economica, inflazione a doppie cifre e drastica diminuzione del potere d’acquisto. A subire le peggiori conseguenze sono le fasce più deboli e povere della società.

 

Il progetto

Sulle coste dell’oceano Atlantico, a 300 chilometri a sud di Buenos Aires, nella città di Bahia Blanca, le suore italiane dell’ordine delle “Piccole Suore della Sacra Famiglia” hanno messo in piedi un centro di accoglienza per ragazzi con disabilità fisica e psichica, chiamato “Piccolo Cottolengo”.
Il problema più grave che il centro deve affrontare ogni giorno è il totale rifiuto delle persone con disabilità da parte delle proprie famiglie. Spesso vengono abbandonati per strada, nei campi, o nel migliore dei casi, presso i centri di accoglienza come quello di Bahia Blanca.
Ecco allora l’esigenza, che diventa urgenza, di venir loro in soccorso. La sanità locale è carente e priva di infrastrutture e personale preparato per seguire queste persone, anche solo con lievi disabilità.
La struttura assiste attualmente circa 60 persone con disabilità, molto spesso non autosufficienti. Ad aiutare le suore italiane in questo lavoro ci sono anche alcune suore locali sempre della stessa congregazione e da oggi c’è anche il vostro aiuto e la vostra solidarietà che danno una luce di speranza in più a questa comunità.

 

Paese: Argentina
Città: Bahia Blanca
Codice identificativo: BB
Partner di progetto: Piccole Suore della Sacra Famiglia
Scheda progetto: scarica il documento