Una nuova scuola elementare

Sono iniziati i lavori per la costruzione di tre aule nella scuola elementare di Bevovoka

La Città di Marovoay, a nord-ovest dell’isola rossa – il Madagascar, è il luogo in cui il nostro espatriato Maurizio Crespi opera da circa 10 anni.
La sua presenza costituisce per “Insieme si può…” una costante fonte di incontro con quella che possiamo chiamare da un lato una “umanità dolente” e dall’altro una Provvidenza costantemente all’opera per alleviare le sofferenze e ridare dignità e speranza a chi si è ritrovato a vivere sugli ultimi gradini di una esistenza ai limiti della sopravvivenza.

La necessità di nuove aule per gli studenti di Bevovoka, una piccola comunità di Marovoay, è impellente, gli spazi non sono più sufficienti per contenere tutti i bambini. Dalla metà del mese di giugno gli operai stanno lavorando a Bevovoka per l’ampliamento della scuola elementare.

Il progetto prevede un nuovo edificio con tre aule, la segreteria e i bagni per gli alunni. Sarà una struttura in muratura con tetto in tegole, le fondazioni e il solaio sono predisposte per sostenere la possibilità di aumentare di un piano l’edificio.

 

Il nostro impegno

 

Nella vecchia scuola non c’è l’acqua, inizialmente si è iniziato a scavare in profondità per cercare l’acqua, oltre a questo, gli operai hanno edificato 4.000 tegole di cemento e 147 travi prefabbricate che sosterranno la soletta, e hanno gettando le piastre di cemento armato su cui verranno posate le tegole. Nella prima settimana di agosto è stata tracciata la scuola e gli operai hanno scavato le fondazioni su un terreno argilloso che ha dato alcuni problemi. Il tetto della scuola, progettato dall’Ingegner Enrico Piubeni, è stato pensato in modo che possa essere smontato senza troppa difficoltà per poter, in seguito, alzare la scuola di un altro piano.

Nonostante la persistente presenza del Coronavirus, che ha fatto sì che i prezzi dei trasporti lievitassero, si sta cercando di continuare i lavori di costruzione e sabato 8 agosto è stata posata la prima pietra, la cerimonia si è svolta alla presenza delle autorità di Marovoay: il sindaco, il deputato di Marovoay, il sottoprefetto e le autorità della scuola che hanno salutato con riconoscenza e vivo entusiasmo il progetto. .

Il costo del progetto circa 30.000 euro; per il pozzo con la pompa a mano circa 4.000 euro e per i banchi metallici, lavagne, cattedre e armadi metallici circa 8.000 euro. Totale circa 42.000 euro.

 

Budget di progetto: 42.000 euro

Settori:
Dove nel mondo: Madagascar – Marovoay

Scheda progetto dettagliata: scarica il documento

 

SOSTIENI IL PROGETTO

Tramite bonifico, con causale “Scuola di Bevovoka”:

  • Conto Corrente Postale: 13737325
  • Conto Corrente Bancario: UNICREDIT BANCA IT 16 K 02008 11910 000017613555
  • Conto Corrente Bancario: CORTINABANCA IT 23 A 08511 61240 00000 0023078

Oppure tramite carta di credito o Paypal direttamente online.