SOSTEGNO ALLA POPOLAZIONE SIRIANA

Anche per il 2022, “Insieme si può…” continua e rinnova il proprio impegno per la popolazione Siriana, decimata e impoverita da un conflitto in corso da ormai più di 10 anni. In totale, nel Paese si contano circa 13.4 milioni di persone in grave necessità di aiuto umanitario.
Ad Aleppo il cibo scarseggia, l’elettricità arriva solo quattro ore al giorno e ad ogni famiglia viene consegnata solamente una bombola di gas ogni 50 giorni. Le risorse risultano dunque gravemente insufficienti a garantire la possibilità di cucinare o di riscaldare l’acqua per bere qualcosa di caldo e lavarsi nei gelidi mesi invernali. Mentre la pandemia aggrava ulteriormente la situazione e l’inflazione aumenta, con lo stipendio medio di un operaio si può comprare a malapena una bombola di gas o due chili e mezzo di carne.

Sono, inoltre, circa 6.6 milioni i rifugiati Siriani sfollati nella regione circostante. La Turchia ospita circa il 65% di coloro che hanno dovuto lasciare la Siria a causa del conflitto. Solo nei campi profughi ufficiali vivono circa 200’000 siriani. Intorno a questi, però, negli anni sono confluite altre migliaia di persone che, non trovando posto né accoglienza in un campo ufficiale, si sono viste costrette a crearne di spontanei e ancor più precari. In questi campi improvvisati, le persone vivono prive di cibo, acqua pulita, accesso ai servizi igienici e sanitari.

 

Il nostro impegno

Da anni “Insieme si può…” si impegna con due progetti a favore della popolazione Siriana che soffre le conseguenze di un cruento conflitto ormai decennale. Nel complesso, nel corso del 2020 e del 2021, sono stati destinati a questi progetti più di 25’000€.

  1. SOSTEGNO ALLA POPOLAZIONE DI ALEPPO, SIRIA

Ad Aleppo, “Insieme si può…” supporta il prezioso lavoro di Padre Ibrahim, missionario francescano Siriano. A causa della situazione drastica del Paese, è necessario far fronte alle gravi privazioni materiali in cui vive il popolo Siriano con diversi aiuti di carattere emergenziale. Grazie al lavoro portato avanti sul campo da Padre Ibrahim, l’associazione contribuisce a garantire cibo e cure mediche adeguate alle famiglie in difficoltà. La mensa popolare supportata con il progetto “5 pani e 2 pesci” offre un pasto caldo a circa 2’000 persone ogni giorno. Per 8 famiglie particolarmente povere e in difficoltà, è stato costruito un impianto elettrico a energia solare per garantire la possibilità di scaldarsi, cucinare e avere luce.

  1. SOSTEGNO AI PROFUGHI SIRIANI A TUZLA, TURCHIA

Con l’avvicinarsi delle stagioni fredde, sostenere i rifugiati Siriani che vivono in questi campi spontanei si rende più urgente e necessario che mai. Tra le poche realtà che si fanno carico delle necessità di queste persone sfollate – in particolare dei bambini, vittime innocenti – c’è Support and Sustain for Children, un’associazione italiana senza fine di lucro al fianco della quale “Insieme si può…”si impegna a portare cibo (in particolare latte in polvere per i bambini malnutriti), beni di prima necessità e coperte, materassi e tende per le oltre 100 famiglie di rifugiati Siriani del campo spontaneo di Tuzla. Inoltre, valorizzando l’importanza dell’istruzione anche in contesti di estrema emergenza, “Insieme si può…” contribuisce al funzionamento di due tende-scuole per i bambini siriani del campo.

 

 

Settori:

Dove nel mondo: Aleppo (Siria); Tuzla (Turchia)

Scheda progetto dettagliata: scarica il documento

 

SOSTIENI IL PROGETTO

Tramite bonifico, con causale “Erogazione liberale – Progetti pace”.

  • Conto Corrente Postale: 13737325
  • Conto Corrente Bancario: CORTINABANCA IT 23 A 08511 61240 00000 0023078

Oppure tramite carta di credito o Paypal direttamente online.