Solidarietà dell’altro mondo

Anche nella pandemia continua il nostro impegno a fianco degli ultimi

 

In questi mesi di pandemia, non ci siamo mai fermati. O meglio, ci siamo fermati a riflettere, a capire come era meglio agire, ad analizzare le situazioni dei nostri progetti e le prospettive che si andavano delineando.

Ma il nostro impegno non si è mai fermato, né in Italia né soprattutto nel mondo: i nostri operatori e i partner con cui collaboriamo non hanno mai smesso di inviarci notizie sull’andamento dell’emergenza sanitaria dai circa 30 Paesi del mondo in cui “Insieme si può…” è attiva, e attraverso di loro siamo riusciti ad inviare aiuti alle famiglie più bisognose, ai più poveri, a coloro che vivono in emergenza ogni singolo giorno della loro esistenza.

Nelle realtà ultime del mondo, da 37 anni cerchiamo di fare la nostra parte per dare dignità alle persone e costruire con loro un futuro migliore. L’alimentazione, l’acqua pulita, un’abitazione sana, le cure mediche sono in questi contesti tutt’altro che scontate. A queste difficoltà e precarietà si aggiungono oggi la sospensione delle lezioni scolastiche, dei corsi di formazione, il blocco degli spostamenti quotidiani, e per chi lavora a giornata (la maggior parte delle persone) questo significa non avere più una fonte di sostentamento per sé e per la propria famiglia.

 

Il nostro impegno

 

Non dobbiamo e non vogliamo dimenticarci di queste persone: per questo siamo chiamati a fare la nostra parte in più. Soprattutto in emergenza, vogliamo continuare a garantire un supporto ai beneficiari dei nostri progetti, gli ultimi della Terra, per non lasciarli soli nell’affrontare questa drammatica pandemia. Per farlo, abbiamo bisogno del sostegno di tutti.

Nei diversi Paesi dove siamo operativi, i nostri interventi stanno seguendo tre azioni fondamentali legate alla sopravvivenza e al rallentamento della diffusione del contagio:

  • il reperimento e la consegna di cibo;
  • l’accesso alle fonti di acqua pulita, imprescindibile in questo periodo dove l’igiene è basilare;
  • l’approvvigionamento di dispositivi medici, farmaci e l’accesso alle cure mediche.

 

Fino ad oggi l’intervento di Insieme si Può si è concretizzato con progetti di cooperazione in partenariato con le diverse associazioni locali impegnate sul campo, le storie narrate in prima persona dai nostri partner lo testimoniano con forza e umiltà:

 

 

Ogni singolo gesto di solidarietà, ogni singola donazione può veramente cambiare il destino delle persone e farci camminare verso un futuro di speranza. Solo insieme potremo far accadere cose belle, umane… dell’altro mondo!

 

Settori: 

Dove nel mondo: Afghanistan, Brasile, India, Sud Sudan, Thailandia, Uganda
Scheda progetto dettagliata: scarica il documento

 

SOSTIENI IL PROGETTO

Tramite bonifico, con causale “Solidarietà dell’altro mondo”:

  • Conto Corrente Postale: 13737325
  • Conto Corrente Bancario: UNICREDIT BANCA IT 16 K 02008 11910 000017613555
  • Conto Corrente Bancario: CORTINABANCA IT 23 A 08511 61240 00000 0023078

Oppure tramite carta di credito o Paypal direttamente online, causale “Solidarietà dell’altro mondo”