CUCINE, ACQUA E AMBIENTE

Tre scuole migliori per i piccoli alunni del Karamoja

Il progetto si sviluppa nella regione del Karamoja (distretto di Moroto), dove l’82% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà. Nonostante dal 1997 sia attivo il programma governativo “Universal Primary Education” per garantire l’educazione primaria a tutti i bambini ugandesi, nel distretto di Moroto si registra un tasso di alfabetizzazione del 13% con l’80% dei bambini iscritti che abbandona la scuola primaria prima del completamento del ciclo.

Per la strettissima correlazione tra presenza di cibo a scuola e frequenza/abbandono scolastico, diventa un fattore chiave garantire nelle migliori condizioni possibili il pasto giornaliero scolastico. Non solo per i bambini rimane un fortissimo incentivo alla frequenza, ma è individuato come fattore positivo anche da quelle famiglie che, per cultura e povertà di mezzi, faticano a riconoscere l’importanza della scuola per i figli e rischiano di replicare il circolo dell’esclusione nella loro discendenza.

Nella maggior parte delle scuole, però, la refezione scolastica (quasi sempre l’unico piatto di cibo della giornata per i giovani studenti) viene preparata in maniera molto rudimentale su mattoni o pietre, in condizioni igieniche estremamente carenti. Inoltre, il consumo di legna per bollire l’acqua e per la cottura del cibo è ingente e i tempi molto prolungati: la legna è ricavata dall’abbattimento di alberi dell’area circostante, una zona semiarida estremamente fragile dal punto di vista dell’equilibrio forestale. La raccolta della legna e dell’acqua dal pozzo è un impegno che, per retaggi culturali che molto lentamente saranno scardinati, ricade in particolare sulle bambine, sia a casa che a scuola. Affrancare almeno in parte le bambine da questo carico significa liberare per loro tempo ed energie per la frequenza scolastica.
.

 

Il nostro impegno

Ritenendo imprescindibile il diritto all’educazione primaria per ogni bambino, con questo progetto “Insieme si può…” vuole supportare tre scuole del distretto di Moroto frequentate da bambini in condizioni di profondo bisogno ed emarginazione: la Scuola Comunitaria Kidepo Pupu, la Scuola Materna e Primaria Eagle Nest e la Scuola Materna e Primaria Grace Academy. Queste scuole sono state scelte non solo per il loro profondo bisogno, ma anche perché tutte e tre offrono la possibilità di frequenza ai bambini delle famiglie più povere tra le povere, garantendo tasse scolastiche ridotte del 70 % circa rispetto alle altre scuole della zona.

Il progetto – realizzato in partenariato con la Chiesa Valdese, attraverso il sostegno proveniente dall’ Otto per Mille Valdese – ha l’obiettivo di migliorare l’organizzazione e l’igiene nella refezione scolastica (l’unica alimentazione “certa” per questi bimbini), tramite la costruzione di un edificio-cucina per ciascuna delle tre scuole. Inoltre, con l’installazione di 2 stufe metalliche a risparmio energetico in ognuna di queste cucine, si garantisce agli studenti la possibilità di ricevere un pasto caldo e si alleggeriscono tempi ed energie dedicati (in particolare dalle bambine) alla raccolta di acqua e legna, a vantaggio della frequenza/performance scolastica. In questo modo, si mira ad aumentare la percentuale di alfabetizzazione tra i bambini della zona e a ridurre il prelievo di risorse forestali nell’area. Infatti, questo modello di stufe permette di ridurre di circa il 60% il tempo e le risorse necessari per cucinare rispetto al sistema tradizionale.

Per completare il miglioramento delle condizioni globali della scuola – alimentari, igieniche, ambientali e con un focus peculiare per la condizione delle bambine – è necessario e complementare un supporto anche sul piano idrico. Anche in questo caso, in un’ottica di sostenibilità ambientale e gestione responsabile delle risorse, “Insieme si può…” provvederà alla realizzazione di 3 sistemi di raccolta dell’acqua piovana, collocati nei pressi delle cucine per l’uso prevalente a fini di pulizia e igiene.

Per completare la costruzione delle tre cucine e l’installazione delle stufe ecologiche e dei sistemi di raccolta dell’acqua piovana, “Insieme si può…” si impegna con un budget di € 22.455,00.

 

Budget di progetto: 22.455 euro

Settori:
Dove nel mondo: Moroto (Karamoja)

Scheda progetto dettagliata: scarica il documento

 

SOSTIENI IL PROGETTO

Tramite bonifico, con causale “Casa di accoglienza di Morovoay”:

  • Conto Corrente Postale: 13737325
  • Conto Corrente Bancario: CORTINABANCA IT 23 A 08511 61240 00000 0023078

Oppure tramite carta di credito o Paypal direttamente online.