Cibo per gli studenti del campo profughi

Sostegno alimentare per 2.500 nuovi studenti nel campo profughi di Palabek

 

In questi ultimi anni, la zona nord-ovest dell’Uganda sta accogliendo oltre un milione di rifugiati provenienti principalmente dal vicino Sud Sudan che si riversano nell’area alla ricerca disperata di pace e di sicurezza. La zona ha una storia lunga di accoglienza: negli anni Novanta ospitava i campi sfollati interni per la popolazione del Nord Uganda in fuga dai ribelli della “Lord’s Resistance Army”.

Il governo ugandese ha messo a disposizione zone estese dove i rifugiati vengono accolti, suddivisi per provenienza, viene loro offerto un piccolo lotto di terreno (30 mq) per il proprio alloggio e alcuni attrezzi e strumenti per iniziare a costruire la loro abitazione e coltivare un po’ di terra.

A 140 km dalla città di Gulu, a circa 45 km dal confine con il Sud Sudan, sorge il campo profughi di Palabek, istituito nel marzo 2015 che ospita circa 40.000 persone. A causa anche della persistente siccità, nei primi mesi del 2019 l’arrivo di nuovi profughi a Palabek si è intensificato, mentre contemporaneamente si sta riducendo l’aiuto offerto dalle agenzie dell’ONU.

Il nostro impegno

 

Da giugno 2017 i missionari e volontari dei Salesians of Don Bosco sono gli unici che lavorano stabilmente nel campo profughi di Palabek offrendo supporto umanitario, educativo e religioso ai sempre più numerosi profughi presenti.

Dove operano i Salesiani, l’educazione si evidenzia sempre come una priorità. A Palabek sono state realizzate e oggi vengono gestite ben 11 scuole tra materne ed elementari frequentate da circa 15.000 studenti, a cui si è aggiunta una grande scuola professionale che offre a circa 500 giovani l’opportunità di imparare un lavoro.

A tutti gli studenti viene offerto anche il pranzo, spesso un piatto di polenta e fagioli, che rappresenta l’unico cibo garantito nella giornata. In molti casi è l’unico motivo che spinge i genitori a mandare a scuola i figli, invece di destinarli al pascolo (i maschi) e all’approvvigiona-mento di acqua e legna (le femmine).

Negli ultimi mesi sono arrivati numerosi nuovi profughi a Palabek e sono stati accolti circa 2.500 nuovi studenti nelle varie scuole del campo, mettendo in crisi la già difficile situazione del reperimento delle risorse necessarie per garantire a tutti almeno un pasto giornaliero.

Il primo intervento di “Insieme si può…” ha messo a disposizione 5.000 euro per l’acquisto e l’invio di farina e fagioli. A seguito di un nuovo sopralluogo sul campo da parte del nostro staff, si è deciso di garantire un ulteriore aiuto per sostenere questi ragazzi in questa fase di emergenza, mentre le famiglie avviano attività agricole e di sostentamento per una maggiore autosufficienza alimentare.

 

Budget di progetto: 37.500 euro
Partner di progetto: Salesians of Don Bosco
Settori: 
Dove nel mondo: campo profughi di Palabek (Nord Uganda)
Scheda progetto dettagliata: scarica il documento

 

SOSTIENI IL PROGETTO

Tramite bonifico, con causale “Cibo Palabek”:

  • Conto Corrente Postale: 13737325
  • Conto Corrente Bancario: UNICREDIT BANCA IT 16 K 02008 11910 000017613555
  • Conto Corrente Bancario: CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CORTINA D’AMPEZZO E DELLE DOLOMITI IT 23 A 08511 61240 00000 0023078

Oppure tramite carta di credito o Paypal direttamente online, causale “Cibo Palabek”