Insieme si può

PER 365 GIORNI, A 360 GRADI

al fianco degli ultimi, dei loro diritti negati, della loro dignità violata, dei 30.000 bambini che ogni giorno muoiono a causa dell’estrema povertà.

Infatti, non ci sono molte parole per descrivere quello che ognuno prova e sente in questi momenti. Il pensiero, inevitabilmente, va all'amico, al prete, al compagno di cammino di tante iniziative. Certamente possiamo dire, con commozione e riconoscenza, che don Francesco è stato "un grande amico" di "Insieme si può...", anzi, ci sentiamo di dire con orgoglio che lo sentivamo essere "uno di noi".

In occasione della sofferta e travagliata separazione dal Centro Missionario, Mons. Savio Gli aveva chiesto di fare da mediatore, incarico che aveva portato avanti non senza difficoltà, visto che da entrambe le parti, in alcune occasioni, era stato accusato di parzialità. Da parte nostra possiamo solo testimoniare l'affetto e la partecipazione con cui aveva seguito il nostro lavoro in questi anni, non lesinandoci né i complimenti, in occasione di alcune iniziative e prese di posizione, né le critiche, per alcune cose che Gli sembravano sbagliate, né i consigli, in momenti importanti nella vita dell'Associazione. Nel nostro archivio abbiamo numerose lettere che documentano questa sua vicinanza e partecipazione alla vita di "Insieme si può..." e dei gruppi "Colibrì", che seguiva sempre con particolare attenzione. L'ultima volta in cui avevamo chiesto il Suo consiglio è stata in occasione dell'iniziativa "Pane per Pane", lanciata in tutta la Provincia lo scorso mese di marzo.

Il Suo spirito missionario (a tutti era noto il suo desiderio di "partire per l'Africa") lo portava a essere sempre aperto e disponibile nell'organizzare e ospitare in parrocchia iniziative di preghiera, informazione e solidarietà. Ricordiamo a questo proposito che, in occasione de "Le Dolomiti abbracciano l'Africa", aveva affiancato l'iniziativa con un girotondo attorno alla chiesa parrocchiale; il "mese di digiuno per la pace" organizzato da "Insieme si può...", lo scorso mese di gennaio, ha visto la sua conclusione proprio con una Santa Messa celebrata nella chiesa di Longarone; l'incontro con Gregoire, il "Buon samaritano della Costa d'Avorio", ospitato in parrocchia durante una delle sue ultime visite in Italia.
Uno spirito missionario, il Suo, che in una qualche misura ha saputo trasmettere e infondere anche in famiglia: il fratello Paolo è stato per un paio d'anni volontario in Costa d'Avorio, i nipoti Francesco e Caterina in Costa d'Avorio e in Brasile, la nipote Maria, dal mese di aprile, sta svolgendo un periodo di volontariato in Karamoja (Nord Uganda) con "Insieme si può...".

La sua tragica scomparsa, al di là del dolore causato in ciascuno, ci rende orfani di un amico, di un consigliere, di un prete animato da spirito missionario e aperto al mondo del volontariato e dell'impegno civile. Solo la certezza che ora Don Francesco è cittadino di quel "mondo migliore" per la realizzazione del quale ha speso la Sua vita, ci induce a guardare al domani con speranza, sostenuti in questo dalla certezza che da lassù continuerà a seguirci, a sostenerci, a "tirarci le orecchie", così come faceva mentre era ancora tra noi.

Tutta la nostra vicinanza in spirito e preghiera al papà Arcangelo e alla mamma Anita, ai figli Paolo, Michele, Maria Antonia, Maria Teresa e Lucia e a tutti i Suoi nipoti.

Crediamo, in ogni caso, che il modo migliore di ricordarlo e di farlo vivere ancora in mezzo a noi sia attraverso le Sue parole. Pubblichiamo:

Share |

Ultimi video

  • catena uv

  • voli uv

  • sad uv

  • joaquim uv

Ultime foto

  • uganda17 uf

  • catena uf

  • maratona2015uf1

  • afg foto

Iscrizione newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su notizie, eventi e comunicazioni.
Privacy e Termini di Utilizzo

ssad box

Sostieni a distanza. Salva una vita.

Acqua, cibo, salute, istruzione: diritti fondamentali che devono avere tutti i bambini del mondo.

sostegno a distanza

Associazione Gruppi "Insieme si può..." onlus - ong

Via Vittorio Veneto 248 - 32100 Belluno ITALY

+39.0437.291298  - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C.F. 93009330254

Sito web realizzato da